Alcune strategie ed elementi che un sito deve avere per convertire clienti


Quando si crea un sito internet per il nostro business, ci sono diversi aspetti che bisogna tenere sempre in considerazione. Un per convertire clienti é una composizione di piú elementi e funzionalitá e alcune di queste sono:

  • Selezione del font giusti e grandezza
  • Scelta del CMS, Framework giusto a seconda della tipologia del sito.
  • Scelta dei colori che definiscono il business e che si associano con il logo e messaggio del brand
  • User experience, come i visitatori si muoveranno nel sito per trovare informazioni
  • Velocitá, a nessuno piace aspettare quindi assicurarsi che le pagine caricano veloci
  • Il copy, uno dei fattori piú importanti é proprio la scelta delle parole, titoli e testi adatti a esprimere al meglio il messaggio e l’azione che un utente dovrá fare nelle tue pagine web.
  • Sicurezza, anche se il visitatore non vedrá questa parte fa parte del successo di un sito, a nessuno piace arrivare su una pagina che ha diversi redirect a malware esterni perché l’applicazione é stata hackerata.
  • Tutto il processo di automatizzazione che affronteró nelle prossime righe.
    Insomma come vedi, ci sono veramente molti elementi che rendono un sito di successo e questi sono quelli che io considero i principali per iniziare ad avere un sito internet che sia funzionale, piacevole da usare e che dia il messaggio giusto.

É proprio del messaggio e copy che voglio spiegarti meglio per iniziare, un aspetto spesso e volentieri non considerato da molti proprietari di siti internet che si limitano a scrivere alcune righe a caso nelle loro pagine, con nessuna considerazione dell’AZIONE che un utente deve fare e quali informazioni un visitatore deve apprendere durante la loro visita. Preciso che non sono un esperto di Copy peró in questi 10 anni nel web devo dire che mi sono documentato parecchio a riguardo e ho testato sui miei siti diverse strategie, ma se vuoi imparare bene come cuare il copy delle tue pagine e landing consiglio di leggere il libro di Marcello Marchese. Questo libro ti porterá ad avere un conoscenza sul perché vengono fatte determinate scelte su titoli, paragrafi di pagine e in ottica del messaggio che si vuole dare. Una frase m’ha colpito di Marcello durante l’ultima Allinners Conference 2018 lo scorso anno é questa:

“Una pagina dovrebbe riuscire a trasmettere il messaggio anche senza l’uso delle foto, se leviamo da una pagina web tutte le foto e lasciamo solo il testo, dovremo essere in grado di capire di cosa di tratta e comunque fare un’azione.”

Ora ti invito a guardare alcuni siti famosi e anche landing page di alcuni marketers disabilitando le immagini dal tuo browser. Io ultimamente lo faccio spesso e analizzo come viene impostato il testo. É un esercizio che ti porterá a creare le tue pagine pensando prima al copy che al design, quindi con il tempo riuscirai a impostare l’archittetura “layout” della pagina in modo adatto al tuo copy.

Quindi, il copy é importantissimo per il successo del nostro sito e se non te la senti di scrivere i testi e articoli per il tuo sito ci sono ottimi servizi a pagamento per delegare, alcuni di questi sono:

  • Melascrivi.com (consigliato)
  • Scribox.it
  • Marcello Marchese (dovrebbe avere la sua agenzia di copy)

    SELEZIONE DEI FONT GIUSTI PER UNA PAGINA DI SUCCESSO

    Stando nell’ambito della scrittura dei testi e titoli nelle nostre pagine, sicuramente la scelta di un font é essenziale. A seconda del tuo business e tipologia di sito web ci sono diversi font ovvero “il carattere” da utilizzare per i titoli e testi.
    Ci sono delle regole da rispettare su una pagina web che sono diverse da quelle per la stampa, quindi se vedi un tipo di comunicazione su stampa, brochure molto spesso non sará uguale a quella del web, il motivo é semplice. Risoluzione degli schermi, colori e user experience e l’azione deve essere immediata.

    Ci sono font “machine” e font Cloud, voglio spiegarti una cosa molto importante che va legata alla velocitá del sito.

    Tutti i computer hanno una serie di Font pre-installati a livello “macchina” e i principali sono Arial, Times New Romas, Verdana, poi ci sono font nel cloud quindi caricati presso un server e la piú grande collezione al mondo usata dalla maggior parte dei siti web é Google Cloud Fonts. All’interno ci sono oltre 1000 tipologie di font, veramente di tutti i tipi. In casi piú specifici é possibile anche creare dei font custom e caricarli nelle proprie pagine, per avere un’esperienza ultra personalizzata.

    Tra poco ti diró quali sono i font che io utilizzo e che molti marketers utilizzano nelle loro pagine, ma voglio farti capire perché dovresti usare massimo 2 font del tuo sito soprattutto se decidi di utilizzare i font cloud.

    Quando un utente visita una pagina web che utilizza dei font “machine” quindi come ho detto prima Arial, Verdana, Times New Romans o simile il tempo di caricamento per processare quei font é praticamente nullo. Il motivo é che l’utente possiede giá quel font pre-installato nel browser dell’utente. Ora se lo stesso utente visita un’altra pagina che peró ha 2 font (possibilmente) ma sono in cloud, il suo browser (Google Chrome, Firefox e simili) dovrá scaricare questo font che non conosce ancora e quindi poi visualizzare la pagina con quel font. Questa operazione é quasi instantanea peró ci sono dei font che possono pesare anche sopra i 100kb e comporta ad una richiesta su server esterno per il download.

Ora I font che io utilizzo sempre sono:

  • Lato (Questo font é spettacolare e molto leggero, puó essere usato per qualsiasi tipologia di sito internet, magari gioca con la “pesantezza” a 400 e BOLD.
  • Montserrat (Questo font é il piú utilizzato dai marketers é praticamente su qualsiasi pagina di Clickfunnel, il motivo é l’ampiezza e distana delle lettere, oltre ad essere molto elegante e leggibile, uno dei miei preferiti).
  • Roboto (Un’altro font cloud molto usato, molto piú rotondo)
  • Notos MS (nuovo font di Google piú aggressivo

    Ora ti spiego bene quale cms utilizzare per una migliore perfomance in base alla tipologia di sito e quale é il piú adatto al business.

QUALI CMS UTILIZZARE PER UN SITO CHE CONVERTA

Come detto prima, ci sono diversi fattori ma la scelta dell’applicazione che si va utilizzare per la realizzazione delle nostre pagine é importantissima perché poi non vorrai cambiarla in futuro, anche se in alcune situazioni con la tecnologie che avanzano e nuove strategie online puó capitare di dover migrare il sito su un nuovo CMS o soluzione custom.

COS’É UN CMS (Content Management System) e qual’é il mio preferito

Come puoi intuire dalla traduzione originale in inglese, significa “sistema per la gestione dei contenuti”, in breve sono delle applicazioni che permettono di inserire facilmente contenuti come foto, testi, voci del menu e molto altro senza dover sapere nulla di programmazione anche se una buona base di html, css e javascript é comunque consigliata per creare delle personalizzazioni alle nostre pagine.
Io principalmente utilizzo WordPress come CMS, un’ottima applicazione che in passato era nata solo per la gestione di blog post in modo facile e intuitivo che negli ultimi anni é diventato il CMS piú utilizzato al mondo con oltre il 60% dei siti internet che lo utilizzano, ci sará un motivo no?

Unica pecca che essendo il piú popolare é anche quello preso di mira da molti hacker quindi bisogna stare un pó attenti a quale plugin aggiuntivi e aggiornamenti si vanno a fare, ma vedrai che é molto semplice. Oggi nel 2019 nel momento che sto scrivendo, puoi realizzare davvero qualsiasi tipologia di sito internet dal sito semplice per un dentista a un vero e-commerce completo a applicazioni piú complesse come potrebbe essere un sito di annunci di veicoli. Recentemente ho avuto il piacere di lavorare a un progetto Privacar.com (quando hai tempo vai a vederlo e vedrai che veramente é possibile creare qualsiasi cosa on wordpress).

Un punto di forza di questo straordinario CMS, con una community enorme alle spalle che lo migliorano ogni mese é sicuramente come viene gestito tutta la parte legata alla SEO, ci sono molte funzionalitá e plugin aggiuntivi che ti semplificheranno la vita e ti indirizzeranno nella maniera piú appropriata nella configurazione ideale per l’indicizzazione delle tue pagine.

Il discorso SEO poi va oltre a un plugin installato ma é un buon inizio.

MIGLIORI CMS ECOMMERCE

C’é da fare una grande parentesi a riguardo dei CMS per la creazione di un e-commerce di successo, come detto prima é possibile utilizzare Woocommerce + WordPress per aggiungere una funzione per la vendita di prodotti fisici, virtuali o altro, ma ci sono altre realtá ancora piú adatte anche se vedrai che alcune necessitano di molta piú manuntenzione, soprattutto in vista di nuovi aggiornamenti.

Ecco i MIGLIORI CMS ECOMMERCE:

  • Prestashop (ottima soluzione per un cms completo sopratutto se hai intenzione di vendere abbigliamento, potrai gestire molto bene tutte le categorie, inoltre ha un ricco marketplace dove acquistare moduli premium, spesso peró un pó costosi). Se decidi di utilizzare questa soluzione affidati a dei professionisti per la manutenzione continua.
  • Shopify (una soluzione cloud che ti permette di scalare notevolmente il tuo business, utilizzando la loro tecnologia. Un punto a favore di shopify é il marketplace dove troverai sempre app funzionanti e testate, é veramente molto difficile trovare app con bug etc), una cosa che non mi entusiasma é la gestione dei prodotti e categorie chiamate “collezioni”, anche se rimane un’ottimo strumento di lavoro se stai cercando qualcosa dove non dovrai preoccuparti troppo dell’aspetto tecnico. Esistono numerosi temi premium ben realizzati per iniziare.
  • Lavarel Framework soluzione in php ti permette di gestire anche la vendita di prodotti, essendo un framework avrai molto piú controllo a livello di programmazione, peró a veramente risorse limitate se non sai programmare.
  • OpenCart altra soluzione per creare il tuo e-commerce di successo che viene supportata ormai da molti anni da una community che rilascia spesso numerosi aggiornamenti.
    Insomma queste sono le soluzioni che preferisco, ultimamente comunque ho visto che Woocommerce é molto avanti e puoi fare veramente qualsiasi tipologia di e-commerce.

    LA SCELTA DEI COLORI PER LE TUE PAGINE

    Scelta dei colori per il sito internet

    I colori sono un componente che determineranno le emozioni dell’utente e azioni nella nostre pagine, é interessante sapere che alcuni colori hanno diversi significati nelle diverse parti del mondo.

    Io solitamente cerco di utilizzare per lo sfondo e sezioni delle pagine dove c’é un testo sempre il bianco e se proprio devo un grigio chiaro per dividere le sezioni. In pratica tendo a usare massimo 3 colori per sito, a seconda del logo del cliente andró ad utilizzare il colore principale se possibile, se un logo ha un bel arancione, giallo o verde cercheró di utilizzarlo nei pulsanti azione. Nel caso di un e-commerce i pulsanti azione quindi “acquista ora”, “aggiungi al carrello” solitamente vado comunque ad usare un verde non accesso.
    Comunque ogni sito ha una strategia diversa per la scelta dei colori e una storia e messaggio. Io solitamente dedico anche due settimane a cercare i colori piú adatti per il sito, se del cliente é professionale spesso posso risparmiare del tempo in quanto c’é giá uno studio dietro, altrimenti durante la mia ricerca vado a analizzare il target del settore in cui opererá il sito finale.

    É interessante come esercizio e ti consiglio di farlo, prenditi un oretta al giorno e analizzare i piú grandi siti e vai a capire come utilizzano i colori. Noterai che tutti hanno una cosa in comunque, sono veramente minimal e ultra puliti, quasi mai ci sono colori e invasivi ma piuttosto il sito si colora con le foto dei prodotti o servizi.

    Uno dei miei siti preferiti é Zalando.it secondo me é perfetto, bianco e arancione leggero e rilassa gli occhi durante la navigazione.
    Un’altro che mi piace molto é sarenza.it sempre nel settore abbigliamento.
    Devo dire che tutti questi e-commerce in questo settore sono veramente ben fatti.

    Qui invece una bellissima guida in inglese sui colori: Guida colori

    USER EXPERIENCE E NAVIGAZIONE NELLE PAGINE

    L’User Experience quindi esperienza dell’utente durante la navigazione nel tuo sito deve essere curata nel minimo dettagli, e un consiglio che posso darti é ti preparare su un foglio di carta tutta l’esperienza e navigazione dell’utente in alternativa nel pc puoi usare programmi gratuiti come draw.io per creare il diagramma e capire meglio come impostare il tuo sito e pagine.
    Una parte della User Experience é sicuramente la navigazione, colori e funzionalitá dell’utente ma altrettando sono le azioni che l’utente potrá fare nelle pagine web senza dover impazzire per trovare le informazioni.
    Quindi avere ben chiara l’archittettura del sito e il flow dall’arrivo dell’utente nelle tue pagine alla catturazione del lead o vendita deve essere tutta preparata nei minimi dettagli. Ho anche preparato un articolo su come creare un funnel su wordpress in 5 minuti utilizzando CartFlow.

CURARE LA VELOCITÁ DEL SITO

Uno degli aspetti principali, é assolutamente cercare di velocizzare le pagine e ci sono diverse tecniche per farlo ad esempio puoi ottimizzare le immagini rendendole piú leggere, bloccare il pre-caricamento dei video, utilzzare un plugin per la gestione della cache e scegliere l’hosting giusto. Molto spesso la velocitá del sito é dovuto anche alla scelta sbagliata dello spazio web, ho dedicato un articolo intero su “quale hosting scegliere e qual’é hosting piú veloce”, quindi non staró qui a scrivere su questo argomento, peró puoi giá intuire che dovrai perdere un pó di tempo sull’ottimizzazione del tuo sito, ma vedrai che non é niente di cosi problematico. Sicuramente se sviluppi su WordPress un ottimo plugin per la gestione della cache é WP ROCKET, semplicemente spettacolare e fa il suo lavoro. 

Nelle prossime settimana faró una guida completa a riguardo perché l’argomento é vasto e varia a seconda dell’applicazione utilizzata. Intanto comunque leggi anche come scegliere hosting perfetto.

SICUREZZA DEL SITO

Come ultimo consiglio ma non meno importante, é la sicurezza del tuo sito non essere “cheap” e comprati un servizio di firewall che funzioni come “GetAstra Security”, “Sucuri”, “Wordfence” l’ultimo funziona solamente per WordPress ma con 99$/annuali ti da un’ottimo Firewall e scanner per mantenere al sicuro il tuo sito. Ma aggiungere un plugin non é tutto anzi… dovrai continuare a tenere aggiornato sempre qualsiasi plugin, tema e versione di WordPress (IMPORTANTISSIMO!).

I siti internet che siano installazioni WordPress, Prestashop o qualsiasi altra soluzioni sono in continuo attacco da bot che navigano il web in cerca di applicazioni che siano vulnerabili, il firewall aiuta a bloccare questi tentantivi di attacco.

CONCLUSIONE OTTIMIZZAZIONE SITO PER CONVERTIRE

Insomma ci sono veramente molti aspetti che bisogna considerare, questi che ho citato sono solamente quelli di base che un qualsiasi sito internet deve avere, poi si possono fare ottimizzazioni piú approfondite a seconda della tipologia di business e missione.

Se ti é piaciuto questo articolo lascia un commento e condividi.